LE CONVINZIONI

– PARTE 3 –

NON VEDO L’ORA DI DIVENTAR BAMBINO

La reticenza di quel bambino – costretto a mangiare il suo stesso vomito, in un angolo della mensa dell’asilo – nasceva dalla vergogna di essere sbagliato.

Se una persona adulta, ai tuoi occhi autorevole, ti forza a far qualcosa contro tutta la tua buona volontà, c’è sicuramente qualcosa che non va in te

Era questa la CONVINZIONE DEPOTENZIANTE di quel bambino.

Ribellarsi e dimenarsi, non era giusto. Non era giusto, non serviva a niente e, anzi, era pericoloso. Lo sapeva bene quel bambino perché, i suoi grandi occhi scuri scrutavano visi ed umori e così, interpretando il mondo intorno a lui, aveva percepito, sin dal primo momento, un’energia molto brutta. 

Dietro gli sguardi poco rassicuranti delle “maestre con il velo nero”, c’era la carismatica vocazione di instillare delle precise regole di comportamento. Regole che si dovevano rispettare, anche durante la “fase artistica”.

Così, con un pastello in mano e la creatività imprigionata nella mente, quel bambino non osava alzare la testa dal proprio foglio bianco. 

Il suo compagno invece, in un coraggioso moto di ribellione infantile, si guardava intorno emettendo rumorose melodie, ancora del tutto ignaro della gravità del suo atto. Di lì a poco, infatti, la più anziana delle “spose di Dio” gli inveì contro e punì il piccolo, temerario peccatore con un deciso scappellotto alla nuca. Le lacrime non intenerirono affatto l’anziana maestra che, ancor più irritata dal pianto, gli tirò un altro ceffone che fosse d’esempio per tutti.

Disturbare le persone grandi, con i loro grandi problemi, non era quindi una cosa da fare. Mai e poi mai.  

Pubblicato da OBIETTIVO BENESSERE

Ho creato un percorso fondato su nozioni scientificamente validate, cha aiuta le persone, che si sentono in una condizione non ottimale, a raggiungere un benessere fisico, mentale ed emotivo, con piccoli passi stimolanti e molto efficaci. Sono convinto che, ognuno di noi, nella propria vita, si sia trovato davanti ad una situazione difficile da gestire, che abbia sperimentato molteplici tecniche per stare meglio, ma non abbia poi avuto i risultati sperati. Nel corso degli anni, ho avuto gravi problemi fisici e disturbi psicologici piuttosto impattanti, derivati da una serie di esperienze vissute sin dall'infanzia e da fattori esterni. Per ritrovare il mio equilibrio ottimale ho fatto affidamento a molti specialisti e studi scientifici di comprovata efficienza internazionale, con discreti risultati. Le tecniche non erano sbagliate di per sé, ma non venivano considerate all'interno di un contesto multidisciplinare sapientemente strutturato. Dopo l'ultimo grave trauma, ho sperimentato su di me, con strabilianti risultati, i più aggiornati ed efficaci studi medico-scientifici internazionali - molti dei quali difficilmente reperibili - li ho approfonditi con l'aiuto di esperti e li ho accuratamente organizzati, creando un percorso che aiuta le persone a ritrovare e migliorare il proprio equilibrio fisico, mentale ed emotivo. Con una serie di video, audio, PDF e mappe mentali mi sono promesso di guidare le persone, in modo sano ed efficace, al raggiungimento di una profonda consapevolezza e all'attuazione degli elementi portanti del benessere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: